La novena di preparazione per il 39° Anniversario delle apparizioni della Madonna è davvero speciale quest'anno.

Grazie alla pandemia del corona virus e alla cancellazione di numerosi pellegrinaggi annunciati, che altrimenti sarebbero lì in questo periodo dell'anno, Medjugorje non è mai stato così "vuoto"! Alcuni gruppi di pellegrini sono una rarità, come l'ultimo pellegrinaggio per le famiglie di circa duecento partecipanti (19-21 giugno) e gruppi di pellegrini della Vojvodina e dell'Istria. Si possono anche incontrare pellegrini individuali o delle famiglie provenienti dalla Croazia o dalla Bosnia ed Erzegovina. I parrocchiani rivelano che, da un lato, questa situazione gli fa bene perché hanno più tempo da dedicare alla famiglia e alla preghiera, ma sperano che questa stagnazione non durerà a lungo perché gli annunci di agosto, settembre e ottobre sono abbastanza buoni! Certo, tutto dipende di nuovo dalla situazione epidemiologica e dall'apertura dei confini il 1 luglio, che è attesa con impazienza.

Domenica 21 giugno, il parroco fra Marinko Šakota, ha informato tutti i parrocchiani che era stato pianificato di completare tutti i lavori, sia interni che esterni, della ricostruzione della chiesa parrocchiale di san Giacomo fino alla giornata della vigilia delle Apparizioni il 24 giugno. (Ricordiamo che in questi giorni i muri sono stati ripuliti e dipinti sulla facciata e all'interno della chiesa.) Ma ha anche sottolineato che questo "rinnovamento esterno" della chiesa dovrebbe essere uno specchio del rinnovamento spirituale e della pulizia di ognuno di noi. Impossibile è versare il vino nuovo negli otri vecchi! La Madonna non può darci le grazie e i doni nuovi se non abbiamo preparato per loro un nuovo cuore che possa riceverli!

Un messaggio simile ai fedeli e ai pellegrini in questi giorni della novena è stato inviato dalla veggente Marija Pavlović Lunetti, che ha scalato il Podbrdo ogni mattina, intorno alle 6.00 con un gruppo di parrocchiani e amici intimi, pregando il rosario. In particolare, ha chiesto la preghiera e la fiducia nella Madonna e nelle sue promesse, perché solo la fede e la devozione a Dio ci aiuteranno ad avere pace e speranza in questi tempi turbolenti e inquieti nei quali ci troviamo.

Possiamo anche dire che la preghiera del rosario sul Podbrdo ha segnato questo momento di preparazione per l'anniversario. Fin dalle prime ore del mattino, organizzate in gruppi o individualmente, venivano fatti pellegrinaggi e preghiere alla Madonna. Come negli anni precedenti, la preghiera parrocchiale era ogni giorno dal 15 al 23 giugno alle 16:00 sul Podbrdo e prima della Santa Messa serale in chiesa.

Tuttavia, devo sottolineare come esempio positivo la decisione dei membri del gruppo di preghiera Gospina grupa mladih che normalmente pregano il rosario sul Podbrdo ogni giorno alle 21:00. Ritenendo che questo periodo di "frontiere chiuse" sia in un modo un momento speciale dedicato ai parrocchiani per il loro rinnovamento spirituale, hanno adattato il loro tempo di preghiera unendosi alla preghiera parrocchiale alle 16,00 durante questa novena, non volendo separarsi. Sarebbe bello se questa mossa della loro "unificazione" fosse riconosciuta da altri portatori di varie iniziative - vale a dire - quanto è bello a volte iniziare qualcosa di nuovo, tanto è bello a volte sostenere ciò che esiste da molto tempo - soprattutto se questo è organizzato dalla parrocchia. E soprattutto perché questa novena per l'anniversario delle apparizioni della Madonna è destinata principalmente ai parrocchiani, proprio come all'inizio delle apparizioni!

Oltre ai ordinamenti attorno alla chiesa, questa novena è stata anche segnata con il rinnovamento dello spazio attorno alla "croce blu". Immagini e video che sono pubblicati quotidianamente sui social network mostrano il paziente lavoro di rimozione, rivestimento e posizionamento della pietra nei luoghi della vecchia e nuova croce blu. Le croci sono state ridipinte, i piedistalli sono stati recentemente decorati con iscrizioni appropriate, le statue della Madonna sono state sostituite con nuove e lo spazio di preghiera di fronte è stato ampliato e arricchito con luoghi per la preghiera personale e di gruppo. L'accesso ai luoghi è inoltre organizzato e adattato all'accesso per le persone con disabilità. Nel lavoro e nella preghiera, anche i giovani della parrocchia e della comunità "Cenacolo" vogliono porre fine a queste opere prima dell'Anniversario.

Una novità nella preparazione spirituale per il 39° Anniversario sono state le nove catechesi intitolate "Vivere Medjugorje" in cui famosi francescani di questa provincia francescana affrontano i temi della spiritualità di Medjugorje. La catechesi è stata trasmessa da martedì 16 giugno 2020 e si concluderà giovedì 25 giugno 2020, prima dell'inizio del programma di preghiera alle 17:45 tramite trasmissione video in diretta e sul programma di Radio Medjugorje.

CONCLUSIONE

Osservatori esterni o coloro che tendono a guardare negativamente a tutto ciò che è associato a Dio e alla Madonna possono dire che questo Anniversario è un completo fallimento. Ma vista attraverso gli occhi della fede, una novena come questa è esattamente ciò di cui hanno bisogno tutti coloro che vogliono rinnovare il loro rapporto personale con Dio e con la Madonna. Perché la Madonna ha menzionato sin dall'inizio, e menziona ancora oggi, che per realizzare i suoi piani attraverso Medjugorje, ha bisogno dei nostri cuori aperti e convertiti! E ciò si ottiene solo attraverso la preghiera e il sacrificio!

Paula Tomic

Osmrtnice ba

Puoi pagare la donazione sul conto PayPal del portale di medjugorje-info.com

Zanima te i ovo?
Stogodišnji svećenik slavio svetu misu sa svoja četiri sina svećenika
09. Agosto 2020.
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.